di Walter Virga

Torniamo, ancora una volta, a parlare del Nuovo Nomenclatore Sanitario e dei gravissimi danni che, se non venisse almeno per il momento sospeso in attesa di maggiori approfondimenti, come peraltro chiedono da mesi a gran voce tutti gli esperti e tecnici del mestiere, comporterebbe per l’intero Sistema Sanitario Nazionale.

Ci si augura che, come purtroppo sovente avviene in Italia, non sia la Magistratura, in questo caso amministrativa, a dover mettere ordine e giudizio in una materia prettamente politica nel senso più alto del termine perché, in ultima istanza, riguarda la salute di tutti noi.

In ogni caso, per continuare a discutere del tema, cercando di trovare finalmente orecchie pronte ad ascoltare, e a capire i reali problemi in campo, l’appuntamento è il 20 marzo 2024 alle ore 11.00, presso il Teatro Brancaccio in Via Merulana n. 244, per la riunione intersindacale delle più rappresentative associazioni di categoria del settore degli ambulatori e poliambulatori privati, uniti sotto la sigla U.A.P., per una corretta valutazione di quanto accadrà alla Sanità Italiana con l’ingresso delle nuove Tariffe introdotte dal nuovo Nomenclatore Tariffario di Specialistica Ambulatoriale di cui al D.M. Salute del 23/06/2023.

Alleghiamo il Comunicato Stampa diffuso da U.A.P.